Posted on

Su “La guerra di tutti” di Raffaele Alberto Ventura

di Claudio Giunta

Il Foglio, 7 marzo 2020

Mi pare che una delle cose su cui è più interessante riflettere sia il modo in cui l’economia di mercato ha plasmato gli esseri umani e li plasma oggi, in un’epoca di recessione economica, una lunga epoca coincidente più o meno con tutta la mia età adulta. Un’altra cosa interessante sono le conseguenze non della democrazia, che è un’istituzione antica, ma della democrazia pienamente dispiegata, ...Leggi tutto "Su “La guerra di tutti” di Raffaele Alberto Ventura"
Posted on

Le opere e soprattutto la vita di Rocco Tanica

di Claudio Giunta

Il Foglio, 26 maggio 2019

Comicità e umorismo sono proprio cose soggettive. Giorni fa mi è capitato di chiedere a uno dei più bravi scrittori italiani chi lo facesse ridere e lui mi ha citato il nome di un comico televisivo di fronte al quale io non riesco a stare più di cinque secondi senza un attacco di vergüenza ajena. Peggio ancora quando si parla di comicità e umorismo scritti, dei racconti o dei libri che fanno ...Leggi tutto "Le opere e soprattutto la vita di Rocco Tanica"
Posted on

Labranca a Capolago

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 12 maggio 2019

Location, location, location. Frank Underwood – il consiglio è suo – sarebbe soddisfatto. La vista dalla porta-finestra al primo piano è sontuosa: a cinquanta metri in linea d’aria c’è il ramo sudorientale del lago di Lugano, con in alto le cime ancora leggermente imbiancate; in basso invece è già quasi estate, le barche a vela incrociano le loro traiettorie davanti al paesino di Capolago. ...Leggi tutto "Labranca a Capolago"
Posted on

“Cronaca vera” compie cinquant’anni

di Claudio Giunta

Cronaca vera, 22 dicembre 2018

Ci sono due modi per parlare della cultura popolare: uno è farlo dopo averla studiata in biblioteca, l’altro è farlo dopo esserci vissuto dentro per decenni. Umberto Eco rientrava nella prima categoria di esperti: quelli che studiavano Mike Bongiorno o i fumetti di Superman come studiavano Kant o Tommaso d’Aquino. I risultati (Il superuomo di massa, Diario minimo) sono stati eccellenti. Ma Eco ...Leggi tutto "“Cronaca vera” compie cinquant’anni"
Posted on

Tommaso Labranca: 78.08.18

di Claudio Giunta

Il Foglio, 8 settembre 2018

Tommaso Labranca amava Fantozzi. Sognava «un ultimo film di Fantozzi, ma girato bene come il primo, da un erede di Luciano Salce, in cui ragioniere e famiglia sono alle prese con il mon­taggio di un mobile nordico in scatola piatta». E pensava che Fantozzi fosse il primo grande personaggio comico autenticamente italiano perché privo di connotazioni regionali: Totò è napoletano, Macario è torinese, ...Leggi tutto "Tommaso Labranca: 78.08.18"
Posted on

Sullo Strega 2018

di Gianluigi Simonetti

Domenicale del Sole 24 ore, 8 luglio 2018

E così La ragazza con la Leica, di Helena Janeczek,  ha vinto lo Strega 2018, nel sollievo generale dei mass media: perché una scrittrice torna a vincere dopo quindici anni, e perché la pubblica Guanda, a spezzare il monopolio dei grandi marchi. Sollievo senza stupore: nello scegliere la cinquina i giurati avevano messo le mani avanti, identificando ben tre finaliste, tutte legate a editori medi ...Leggi tutto "Sullo Strega 2018"