Posted on

Autobiografia della nazione

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 15 gennaio 2017

Dopo la laurea al Dams e un master di un anno in Diritti Umani, il giovane Alessandro Di Battista parte per il Guatemala. Ignora lo spagnolo, ma questo non gli impedisce di vincere un «bando come casco bianco della Caritas italiana», nell’ambito di un progetto che – come si legge nel sito della Caritas – manda all’estero «volontari e volontarie con il ruolo di operatori di pace, promuovendo, ...Leggi tutto "Autobiografia della nazione"
Posted on

Manca Della Valle. Fare un manuale di letteratura per le superiori

di Claudio Giunta

Internazionale online

  I. Che cosa pensavo, sei anni fa, quando l’editore De Agostini Scuola mi ha proposto di fare (il corsivo lo spiego tra poco) un nuovo manuale+antologia per gli ultimi tre anni della scuola superiore? Pensavo, nell’ordine: (1) Gesù, così giovane, e già ti chiedono di fare un manuale per le scuole superiori. (2) Sarebbe una buona occasione per fare un manuale un po’ diverso dal solito, ...Leggi tutto "Manca Della Valle. Fare un manuale di letteratura per le superiori"
Posted on

Gli Ettore Scola del futuro

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 28 febbraio 2016

«E come è stato il suo, di tempo?» «Tutto sommato fortunato. Ho avuto ai miei inizi due grandi regali: il lavoro con gli altri e un nonno cieco che mi obbligava a leggergli quello che lui da giovane aveva letto. Cioè i capolavori della letteratura francese. Spesso non capivo e arrancavo davanti a questo strano ‘Omero’. Ma mi è servito. Ho imparato ad amare i libri». Così è stato educato ...Leggi tutto "Gli Ettore Scola del futuro"
Posted on

Su Deleuze vent’anni dopo

di Matteo Marchesini

Domenicale del Sole 24 ore, 27 dicembre 2015

Buona parte del pensiero novecentesco ha relativizzato la metafisica e l’umanesimo, cercando di risalire a una loro radice rimossa. Questa radice non è un concetto – altrimenti sarebbe metafisicamente inquadrabile – ma una «soglia». E’, cioè, il contesto di senso che ogni discorso presuppone senza poterlo esprimere: l’essere dell’ente per Heidegger, ciò che si mostra ma non ...Leggi tutto "Su Deleuze vent’anni dopo"
Posted on

Su Domenico Rea

di Matteo Marchesini
Il Foglio, 1 novembre 2014 La commozione che continua a suscitare in molti il pensiero del secondo dopoguerra, anche a distanza di una vita umana media, non dipende solo dal fatto che fu un periodo “epico”, come si dice con un aggettivo un po’ strapazzato; né solo dal fatto che, come ci hanno raccontato tante volte i testimoni, le speranze concepite tra le macerie furono presto tradite ...Leggi tutto "Su Domenico Rea"
Posted on

Requiem per la scuola?

di Claudio Giunta
[Domenicale del Sole 24 ore, 31 marzo 2013] «La storia – dice un verso di Fortini – ha un modo di ridere che è ripugnante». Tra le smorfie più interessanti c’è questa: le belle idee libertarie degli anni Sessanta che accennano a realizzarsi oggi ma in un modo stravolto, come in una parodia. La metamorfosi della parola stessa libertà, da una brutta poesia di Éluard al nome di un partito ...Leggi tutto "Requiem per la scuola?"