Posted on

La non-chiusura delle non-ambasciate

di Claudio Giunta

www.internazionale.it

Un giorno qualcuno farà bene i conti e ci dirà quanto ci costa il MAE (ministero degli affari esteri), e per esempio quanto guadagna un neo-assunto appena laureato che ha passato il concorso diplomatico (un concorso che non è più serio né più difficile di tanti altri concorsi della pubblica amministrazione, superati i quali si guadagna un terzo, se va bene), quanto ci costano gli ambasciatori e gli addetti e i segretari e i carabinieri distaccati nelle ambasciate, o quante persone lavorano – per esempio – all’ambasciata presso la Santa Sede e, anche queste, quanto ci costano.

La mia impressione, per quello che ho visto e letto, è che tutto questo ci costi tanto, troppo, così ho accolto con soddisfazione, giorni fa, la notizia che nella spending review si sarebbe agito anche sulle rappresentanze diplomatiche. Dato che si taglia sulle mense scolastiche, mi pare sensato che si tagli anche sugli stipendi delle feluche.

...Leggi tutto "La non-chiusura delle non-ambasciate"