Posted on

Che cos’è un Master?

di Federico Zuliani

Tutti ne hanno parlato a proposito del caso Giannino ma nessuno si è interrogato ancora su che cos'è un Master. Cosa significa Master in Inghilterra e nei paesi anglosassoni e cosa si intende invece con Master in Italia? Per quanto riguarda il mondo di lingua inglese il Master non è né più né meno che una 'laurea di secondo livello'. Master è una traduzione di Magister (in latino come tutti i titoli accademici anglosassoni del resto)[1] e sta per 'maestro in..'. E' insomma l'equivalente, anche semantico, dell'italiano 'laurea magistrale'. Dei vari titoli inglesi è quello che ha avuto negli ultimi anni la storia più complicata, i riverberi della quale si posso veder riflessi anche nell'uso che si fa oggi in Italia del termine stesso.

Andando con ordine, e limitando l'analisi alle materie umanistiche, vale la pena far presente che, a lungo, quello di Master è stato considerato in Gran Bretagna come il titolo 'definitivo', per molti versi equivalente a ciò che era la laurea italiana prima della riforma del 3 più 2. Il dottorato, il Ph.D. (Philosophiae Doctor) - o più spesso il D.Litt., o Doctor Litterarum - era appannaggio di pochi (è stato per molto tempo un titolo prettamente germanico) e sono molti ancora oggi i professori presso Atenei inglesi che sono giunti alla docenza senza aver mai conseguito il dottorato. La sostanziale obbligatorietà di quest'ultimo è una delle, tante, influenze d'oltre oceano, e delle 'scienze dure' su quelle 'molli', che hanno mutato in profondità il sistema universitario inglese durante il lungo Novecento. Al contrario era, ed è, la toga (col cappuccio e d'origine monastica) che si riceve in quanto Magister a essere portata, non solo a lezione, come segno distintivo del proprio grado accademico tanto dai fellows di Oxbridge quanto dai vari insegnanti delle public e grammar schools, ancora oggi il vero asse portante del sistema scolastico inglese, e tra i difensori più gelosi delle sue tradizioni. Il valore e il significato del Master sono stati però in gran parte mutati, ed erosi, negli ultimi anni.

Il Master è diventato sempre più un gradino intermedio preparatorio al dottorato, attualmente imprescindibile per chi voglia tentare la carriera universitaria (la maggior parte degli studenti si ferma comunque alla laurea di primo livello, il Bachelor o Baccalaureus, che ha la stessa etimologia della nostra 'laurea', derivando il proprio nome dalla corona di lauro con cui si cingeva il capo dei diplomati). Negli Stati Uniti l'aspetto di una sua sostanziale propedeuticità è sancito dal fatto che il titolo di Master viene assegnato di norma come parte del cursus che porta al Ph.D. e sono molto poche le università che offrono la possibilità di frequentare un Master in quanto tale.[2]

...Leggi tutto "Che cos’è un Master?"