Posted on

Graduatorie e docenti: a chi spetta l’esaurimento?

di Giuseppe Belotti

Il presente scritto si propone di raccontare la realtà del reclutamento-docenti attraverso una storia vera. Le leggi che la regolamentano sono varie e si contraddicono a vicenda sulle ali dell’unica religione politica ammessa dal secondo dopoguerra in Italia: il riformismo. Fosse vera la sentenza gattopardesca del “tutto cambia per restare come prima” non staremmo qui a scrivere: il fatto è che tutto cambia per andare sempre peggio, e ci difendiamo in anticipo dalle accuse di pessimismo anzitutto circoscrivendo il campo d’indagine al titolo e ricordando con Sciascia che il pessimista non è altro che “un ottimista ben informato”. Se poi pensiamo a Camus quando in una delle sue ultime interviste alla domanda impertinente del solito giornalista “e lei cos’ha fatto per migliorare il mondo?” rispondeva un modesto “tanto per cominciare non l’ho peggiorato” tratteniamo a stento la disperazione guardandoci attorno: il modo più stupido di agire nel mondo è quello di peggiorarlo nella convinzione opposta: mistero della fede – riformista!

...Leggi tutto "Graduatorie e docenti: a chi spetta l’esaurimento?"