Posted on

Come il sole a mezzogiorno

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 11 ottobre 2015

JovanottiChe cosa resta di tutte quelle cose e persone che avevamo trovato profonde, sagge e intelligenti quand’eravamo giovani?

Quel filosofo sempre accigliatissimo, che ci ha sedotto con la sua visione così amara dell’esistenza, era solo un immaturo, un ragazzino terrorizzato dalla vita, che scambiava i suoi problemi personali, la sua fine, per i problemi e la fine del mondo. Quel giornalista pensoso, che sembrava avere un’opinione su tutto, dalla TAV alle poesie di Rilke, parlava tanto solo perché si accontentava di rimanere sulla superficie delle cose: quella che avevamo preso per autorevolezza era la sicumera degli ignoranti. E quell’intera disciplina che ci spaesava all’università, con quel gergo impenetrabile, era una strada che non portava da nessuna parte, una mistificazione buona per mettere in soggezione le matricole. È il privilegio dell’invecchiare, e dell’imparare. Tutto ciò che era solido e stabile si dissolve nell’aria sotto forma di fuffa. Ci si può arrivare da soli, ma se qualcuno ci aiuta è più facile.

Il mensile IL del Sole 24 ore è ovviamente il migliore dei magazine italiani, sia per la grafica (ha vinto dei bei premi) sia per il contenuto (politica, società, moda: uguale uguale a tutti gli altri, si capisce, ma – ci torno subito – con una qualità di stile, un saper scrivere che gli altri si sognano). Trovarlo in edicola è un altro conto: perché IL ama nascondersi sotto le pile di Sette, Venerdì e D come Donna, esce in un giorno X del mese che adesso non saprei precisare, non tutte le edicole ce l’hanno, e last but not least ha un nome che non è esattamente di quelli che si fissano nella memoria, non è esattamente agevole da trovare in rete, o da chiedere all’edicolante (“IL che?”, mi ha giustamente risposto quello della stazione di Piombino, lo scorso agosto: non dico la geniale esplicitezza di “Il mio papa”, ma concedere qualcosa di più al popolo si poteva).

...Leggi tutto "Come il sole a mezzogiorno"