Posted on

Diversamente poetiche

di Claudio Giunta

Il Foglio, 2 febbraio 2019

I testi delle canzoni non si leggono, naturalmente. Quando si leggono, senza la musica e senza il canto, di solito sono ridicoli o puerili: sono la musica e il canto – l’interpretazione – che rendono memorabile l’ovvio di, mettiamo, «è uno di quei giorni che ti prende la malinconia» o di «l’anno che sta arrivando tra un anno passerà». Ma le canzoni sono pur sempre, anche, congegni verbali, ...Leggi tutto "Diversamente poetiche"
Posted on

Je suis Lo Sgargabonzi. Su quello che si può dire e non dire su Facebook

di Claudio Giunta

Internazionale online, marzo 2017

Lo Sgargabonzi è il nome di uno scrittore comico (per me, oggi, il più bravo di tutti) e della pagina Facebook nella quale lo Sgargabonzi pubblica i suoi status. Mentre altri comici fanno ridere coi loro sketch alla radio o in TV, lo Sgargabonzi fa ridere con gli status, è un virtuoso di questa nuova forma di scrittura. Facebook è dunque il suo principale strumento di lavoro, e gli serve anche ...Leggi tutto "Je suis Lo Sgargabonzi. Su quello che si può dire e non dire su Facebook"