Posted on

Metonimia internazionale. Come insegnare la letteratura a scuola?

di Claudio Giunta

Internazionale online

Càpita che gli studenti del primo anno di Lettere non abbiano letto più di tre o quattro libri seri in vita loro, che non sappiano come finiscono I promessi sposi (si sposano? Non si sposano? Muoiono una sulla tomba dell’altro?) o la Commedia (vede Dio? Non lo vede? Lo vede «in un certo senso»?), però sanno quasi sempre che cos’è una metonimia (o sineddoche). È «la parte per il tutto»: ...Leggi tutto "Metonimia internazionale. Come insegnare la letteratura a scuola?"
Posted on

La cultura dell’eccezione. Un sabato mattina alla Biblioteca Nazionale di Roma

di Clizia Carminati
Roma, 11 aprile 2015. Sono arrivata alla Biblioteca Nazionale alle 9 di sabato mattina. Il sabato mattina la Biblioteca è aperta dalle 8.30 alle 13.30. Arrivo fiduciosa: devo consultare libri recenti, generalmente prestabili e fotocopiabili. Dopo anni passati su materiale antico, inamovibile e non riproducibile se non a costi altissimi, è un sollievo. Desidero consultare un’edizione critica, ...Leggi tutto "La cultura dell’eccezione. Un sabato mattina alla Biblioteca Nazionale di Roma"
Posted on

Leopardi non era pessimista. Sulla formazione degli insegnanti di italiano

di Clizia Carminati

Internazionale online

Leopardi usa una sola volta la parola “pessimismo”, nello Zibaldone, e al negativo. Eppure, digitando in Google “Leopardi pessimismo”, escono 683mila risultati. Il primo sito della lista è Wikipedia, il secondo “Tutto Leopardi in 10 pillole”. Tutti gli studenti o quasi sanno che Leopardi attraversa varie “fasi di pessimismo” (quando va bene), o “vari pessimismi” (quando va male, ...Leggi tutto "Leopardi non era pessimista. Sulla formazione degli insegnanti di italiano"