Posted on

Sui “Quaderni piacentini”

di Matteo Marchesini

Il Foglio, 7 giugno 2017 

Chi ha meno di quarant’anni, e guarda alle vicende politico-culturali che accompagnarono la metamorfosi dell’Italia tra il boom e il delitto Moro, spesso ha in mente un panorama semplificato: pochi nomi dalle identità ridotte a maschere. Se pensa ai letterati, vede uno scontro fumettistico tra pasoliniani e neoavanguardisti, con Calvino che sguscia via aggiornato e reticente. Se immagina lo sfondo ...Leggi tutto "Sui “Quaderni piacentini”"
Posted on

Letteratura a scuola eccetera (un’intervista di Gloria Ghioni per IlLibraio.it)

di Claudio Giunta

IlLibraio.it, maggio 2017

Ora che la scuola è quasi al termine, in attesa del prossimo anno, è il momento di porsi alcuni interrogativi ai quali è difficile rispondere, soprattutto in questi anni di continue riforme. Lei, che si è occupato di un’opera monumentale quale il manuale per il triennio delle scuole superiori Cuori intelligenti. Mille anni di letteratura (Garzanti Scuola, 2016), quali criteri ha adottato per ...Leggi tutto "Letteratura a scuola eccetera (un’intervista di Gloria Ghioni per IlLibraio.it)"
Posted on

La coda lunga del risentimento

di Raffaele Alberto Ventura

IL magazine del Sole 24 ore, maggio 2017

Il terrorista fai-da-te è l’ultimo arrivato nella grande famiglia dei dilettanti allo sbaraglio. Dopo gli aspiranti tassisti, gli scrittori autopubblicati e un’intera generazione di freelance precari con un computer portatile come unico ufficio, anche nel campo della violenza politica si è finalmente entrati nel nuovo millennio. La sharing economy si è trasformata in platform capitalism. ...Leggi tutto "La coda lunga del risentimento"
Posted on

Su “Tumulto” di Enzensberger

di Matteo Marchesini

Domenicale del Sole 24 ore, 7 maggio 2017

Immaginate uno scrittore sottile come Fortini e limpido come Calvino; uno scrittore che ha la souplesse diaristico-narrativa di Isherwood, e forse la sua distratta saggezza orientale, ma che al tempo stesso può gareggiare in virtuosismo poetico con Auden; uno scrittore, ancora, che ha ereditato la dialettica di Adorno e la satira di Kraus ma le traduce nella lingua piana di Orwell, intuendo che in ...Leggi tutto "Su “Tumulto” di Enzensberger"
Posted on

Il mondo è quel che è. Una nuova lettura del Decameron

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 28 maggio 2017

The world is what it is. È la prima frase di Sull’ansa del fiume di Naipaul nonché il titolo della sua autobiografia (le frasi successive non sono meno memorabili: «Uomini che non sono niente, che concedono a se stessi di non diventare niente, non hanno posto nel mondo»). Il mondo è quel che è: la maturità consiste nel fare esperienza di questo semplice fatto, e nell’accettarlo. O no? Arrivato ...Leggi tutto "Il mondo è quel che è. Una nuova lettura del Decameron"
Older postsOlder postsNewer postsNewer posts