Posted on

Invito alla lettura del “Roman de la rose”

di Pietro Beltrami
  Questo intervento è stato scritto per l’occasione di una festa accademica, la presentazione, il 15 marzo scorso, di una miscellanea di studi dedicati ad una collega, Gabriella Ronchi, che ha recentemente terminato di insegnare all’Università di Parma («Or vos conterons d’autre matiere». Studi di filologia romanza offerti a Gabriella Ronchi, a cura di Luca Di Sabatino, Luca ...Leggi tutto "Invito alla lettura del “Roman de la rose”"
Posted on

Sessantotto

di Matteo Marchesini

Il Foglio, 21 febbraio 2018

A mezzo secolo dal ’68, sentiremo ricordare un po’ dappertutto gli opposti significati che gli vengono attribuiti. La sua cifra bifronte indica sia l’ultima rivolta imparentata con i moti ottonovecenteschi, sia l’affermazione di una società affluente dove la tendenza libertaria è indistinguibile dal consumismo; evoca un istinto ludico e anarchico che si rovescia in pratiche settarie; simboleggia ...Leggi tutto "Sessantotto"
Posted on

Una mappa per il labirinto del Quattrocento italiano

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 28 gennaio 2018

La lirica italiana del tardo Medioevo è per lo più così formulare e ridondante, così devota al modello di Petrarca, da scoraggiare la monografia. Un ipotetico Saggio sulla poesia di Alessandro Braccesi (è il nome di uno dei nostri quattrocentisti minori) non è un libro che venga voglia di leggere, ed è un libro che forse non avrebbe senso scrivere. Ma proprio la formularità e la ridondanza ...Leggi tutto "Una mappa per il labirinto del Quattrocento italiano"
Posted on

Sul lungo periodo. Breve storia di Lukács

di Matteo Marchesini
A metà della Montagna incantata, Thomas Mann introduce il personaggio di Naphta, un ebreo gesuita che da lì in poi si contende col massone Settembrini il ruolo di pedagogo del protagonista Castorp. Mentre Settembrini descrive con passione la razionalità del progresso umano, Naphta esalta con razionalità implacabile le passioni più oscure e diaboliche. In lui l’anima reazionaria coincide ...Leggi tutto "Sul lungo periodo. Breve storia di Lukács"
Posted on

Il brigatista delegante

di Claudio Giunta

IL magazine del Sole 24 ore, gennaio 2018

Nel 2008 Tommaso Labranca pubblicò un saggio-romanzo dal titolo 78.08. Il nucleo era una rievocazione dell’anno 1978, e il clou della rievocazione era La febbre del sabato sera, che era uscito nei cinema nella primavera di quell’anno. Attorno al nucleo, una storia ambientata invece nel 2008, le meste avventure di un padre sottoccupato figlio di una madre semi-demente e padre di una figlia semi-demente ...Leggi tutto "Il brigatista delegante"
Older postsOlder postsNewer postsNewer posts