Posted on

Quantità e/o qualità: necessità e contraddizioni della valutazione della ricerca in area umanistica

di Giacomo Manzoli
Intervento di Giacomo Manzoli all’incontro su «Quale valutazione?», Bologna, 6 febbraio 2013 (il tema non è molto ameno, ma l’intervento fa chiarezza su un paio di questioni importanti). Desidero salutare il Magnifico Rettore, Ivano Dionigi, il Presidente CUN, Andrea Lenzi, e ringraziare il Prorettore, Dario Braga per avermi concesso l’opportunità di portare il punto di vista di un rappresentante ...Leggi tutto "Quantità e/o qualità: necessità e contraddizioni della valutazione della ricerca in area umanistica"
Posted on

Una rivista accademica non dovrebbe costare 800 euro a numero

di Claudio Giunta
Dunque è possibile. Between, rivista di letteratura comparata edita dall’Università di Cagliari, esiste solo online, ed è gratuita. Gli autori degli articoli non vengono pagati (ma come accade sempre, nelle riviste accademiche), e la rivista non viene venduta: i vari contributi si scaricano liberamente dal sito http://ojs.unica.it/index.php/between. Con tutti i dubbi e le riserve che la classificazione ...Leggi tutto "Una rivista accademica non dovrebbe costare 800 euro a numero"
Posted on

Non è per niente detto che la ricerca scientifica debba ‘attrarre’ ed ‘essere visibile’. Anzi.

di Claudio Giunta
Il 28 dicembre 2012 è stato pubblicato il bando relativo al finanziamento dei “Progetti di Rilevante Interesse Nazionale” (PRIN). I docenti che hanno promosso la petizione linkata più sotto temono che alcune innovazioni regolamentari possano avere un effetto nefasto sull’intera ricerca universitaria italiana, soprattutto nel settore delle scienze non applicate e delle discipline ...Leggi tutto "Non è per niente detto che la ricerca scientifica debba ‘attrarre’ ed ‘essere visibile’. Anzi."
Posted on

Ma io volevo solo leggere!

di Giuseppe Sciortino
[Corriere della Sera di Bologna, 5 gennaio 2013] È difficile sottrarsi alla tentazione di formulare qualche proposito per il nuovo anno. Un collega, quando mi ha chiamato per farmi gli auguri, mi ha detto che il suo proposito per il 2013 è «scrivere di meno, leggere di più». La mia prima tentazione è stata naturalmente quella di marcare le differenze: lui vive in uno di quegli atenei dove ...Leggi tutto "Ma io volevo solo leggere!"
Posted on

La bolla speculativa delle scienze

di Vittorio Pellegrini
[www.loschermo.it] Ho Lasciato i Bell Labs nel 1997 per tornare a lavorare in Italia. I Bell Labs, al 600 di Mountain Avenue nel New Jersey, erano considerati il tempio della scienza. In quei laboratori era stato infatti inventato il transistor, scoperta la radiazione di fondo cosmico. Io stesso avevo lavorato nel gruppo diretto da Horst Stormer, che nel 1998 avrebbe vinto il Nobel per la scoperta dell’effetto ...Leggi tutto "La bolla speculativa delle scienze"
Posted on

Come i soldi strozzano la ricerca scientifica

di Edoardo Lombardi Vallauri
[Già pubblicato sulla rivista “Il Mulino”, 6 (2003), pp. 1171-74] Chi fa ricerca oggi sa bene che sono cambiati i criteri con cui essa viene finanziata. E’ cambiato proprio il modo di operare degli organismi che la finanziano (ministeri, Unione Europea). Un tempo era così: lo studioso chiedeva dei soldi perché gli servivano, e l’organismo finanziatore gliene dava un po’ meno. ...Leggi tutto "Come i soldi strozzano la ricerca scientifica"