Posted on

Qualche domanda sul libro su Labranca

di Claudio Giunta

Il Tascabile, giugno 2020

Federico Sardo mi ha fatto qualche domanda su Le alternative non esistono. La vita e l’opera di Tommaso Labranca per il Tascabile: 1) La prima cosa che vorrei chiederti è il perché del libro. Al di là della stima per gli scritti di Labranca, esplicitata nel testo, che può restare anche un fatto personale, come mai decidere di dedicargli una biografia? C’è l’idea anche di un ...Leggi tutto "Qualche domanda sul libro su Labranca"
Posted on

Premio Strega 2020: #AndràTuttoBene

di Gianluigi Simonetti

Domenicale del Sole 24 ore, 5 luglio 2020

Allo Strega quest’anno ha vinto il finalista migliore, che era di gran lunga Il colibrì (nonostante la sbandata utopistica delle sue ultime cento pagine, che sarebbe stato meglio evitare). Quello di Sandro Veronesi è anche, insieme al ben più legnoso Ragazzo italiano di Gian Arturo Ferrari, il libro più rifinito e artigianalmente corretto dei sei, il più canonicamente letterario, il più adulto ...Leggi tutto "Premio Strega 2020: #AndràTuttoBene"
Posted on

Tre poeti teatrali: Bordini, Socci, Rusconi

di Matteo Marchesini

Domenicale del Sole 24 ore, 28 giugno 2020

Uno dei tanti stratagemmi che narratori e poeti adottano quando si sentono a disagio nelle forme consuete è la finzione del teatro. Dispongono il testo come un dramma, un insieme di didascalie e di parole pronunciate da un palco. Intrecciano le voci in suite, organizzano la materia in stazioni. Per la poesia, si pensi agli esperimenti condotti lungo gli anni ‘60 da Caproni, Luzi o Giudici. Nelle ...Leggi tutto "Tre poeti teatrali: Bordini, Socci, Rusconi"
Posted on

Su “Le regole del lusso” di Maria Giuseppina Muzzarelli

di Claudio Giunta

Il Foglio, 30 maggio 2020

Nel canto XXIII del Purgatorio, nel girone dei golosi, Dante incontra l’amico di gioventù Forese Donati – tanto magro e consunto da essere irriconoscibile – e con lui si mette a parlare di Firenze: la città che Forese aveva lasciato meno di cinque anni prima, morendo, e che Dante lascerà nel 1301, esule, e nella quale non farà mai più ritorno. Quando parla della Firenze dei suoi anni, Dante ...Leggi tutto "Su “Le regole del lusso” di Maria Giuseppina Muzzarelli"
Posted on

Le alternative non esistono. La vita e le opere di Tommaso Labranca

di Claudio Giunta
Esce per Il Mulino questo libro su Tommaso Labranca. Comincia così: All’inizio dell’Uomo col megafono George Saunders fa un esperimento. Prova a immaginare com’era la vita mentale di un essere umano del 1200 e la paragona alla vita mentale di un essere umano del 2000. I due esseri umani non sono diversi: pensano entrambi per gran parte del tempo a «genitori, mogli, figli, vicini di casa». ...Leggi tutto "Le alternative non esistono. La vita e le opere di Tommaso Labranca"
Posted on

Su “Dante e la cultura fiorentina”

di Claudio Giunta

L’Indice dei libri del mese, maggio 2020

Dante e la cultura fiorentina è un pezzo, un momento di una ricerca in corso da alcuni anni relativa alla cultura di Dante, e in particolare ai testi in volgare – originali o traduzioni – che possono aver influenzato la sua formazione negli anni fiorentini. A coordinarla sono gli studiosi dell’Università di Notre Dame, guidati da un dantista di lungo corso come Zygmunt Baranski (qui si affiancano ...Leggi tutto "Su “Dante e la cultura fiorentina”"