Posted on

Su “Fedeltà” di Marco Missiroli

di Gianluigi Simonetti

Domenicale del Sole 24 ore, febbraio 2019

La retorica classica chiama aposiopesi quella reticenza allusiva che consiste nella interruzione più o meno brusca di una frase: «Vorrei avere un briciolo della tua”, – e tacque»; «”Volevo passare da tua madre in ospedale ma ci credi che”. Ansimò»; «lui con lei sul materasso spoglio, lui che finalmente». Questi esempi provengono da Fedeltà, di Marco Missiroli, in cui l’aposiopesi, ...Leggi tutto "Su “Fedeltà” di Marco Missiroli"
Posted on

Su “M. il figlio del secolo” di Antonio Scurati

di Gianluigi Simonetti

Domenicale del Sole 24 ore, febbraio 2019

Ci sono libri che meglio di altri incarnano lo spirito del tempo (letterario): il nuovo romanzo di Antonio Scurati, M Il figlio del secolo, è uno di questi. Troppo impegnato a funzionare efficacemente sul piano narrativo, M non riesce purtroppo a essere bello; merita però di essere letto attentamente, se si vuol capire dove va una parte importante della narrativa italiana e cosa ci sta abituando ...Leggi tutto "Su “M. il figlio del secolo” di Antonio Scurati"
Posted on

Sullo Strega 2018

di Gianluigi Simonetti

Domenicale del Sole 24 ore, 8 luglio 2018

E così La ragazza con la Leica, di Helena Janeczek,  ha vinto lo Strega 2018, nel sollievo generale dei mass media: perché una scrittrice torna a vincere dopo quindici anni, e perché la pubblica Guanda, a spezzare il monopolio dei grandi marchi. Sollievo senza stupore: nello scegliere la cinquina i giurati avevano messo le mani avanti, identificando ben tre finaliste, tutte legate a editori medi ...Leggi tutto "Sullo Strega 2018"
Posted on

Su Ermanno Rea (1927-2016)

di Gianluigi Simonetti

Domenicale del Sole 24 ore, 18 settembre 2016

«Un grande scrittore una volta disse di amare soltanto le storie “dettagliate ed esatte”. Io la penso come lui». Lo scrittore in questione è Thomas Mann; a evocarlo, identificando il proprio sguardo in quella coppia di aggettivi, è Ermanno Rea, in un suo romanzo del 2007, Napoli Ferrovia. Scomparso il 13 settembre, Rea aveva 89 anni; per la maggior parte della vita ha fatto il giornalista e ...Leggi tutto "Su Ermanno Rea (1927-2016)"
Posted on

Il sottosuolo. Su “Elizabeth” di Paolo Sortino (e sul romanzo contemporaneo)

di Gianluigi Simonetti
[www.leparoleelecose.it] La cosa da non fare con Elisabeth, notevolissimo romanzo d’esordio di Paolo Sortino (Einaudi, Torino 2011) è annetterlo seccamente al filone del non fiction novel, o peggio ancora alla vasta area del neo-neorealismo alla moda: nonostante le apparenze, e comunque lo si giudichi, questo libro va nella direzione opposta, che è quella della visionarietà e dell’ambiguità. ...Leggi tutto "Il sottosuolo. Su “Elizabeth” di Paolo Sortino (e sul romanzo contemporaneo)"