Posted on

Il vostro inviato al mercato di Sant’Ambrogio

di Claudio Giunta

Il Foglio, 14 marzo 2017

Per apprezzare come si deve il mercato di sant’Ambrogio, che è il mercato più bello di Firenze (anche se non il più famoso: quello è San Lorenzo), è preferibile non saper cucinare. Io posseggo questa rara qualità, e in grado sommo. ‘Far cuocere’ è un’operazione che riesco ad effettuare solo se si tratta di acqua che deve bollire e di pasta che dev’essere calata nell’acqua bollente. ...Leggi tutto "Il vostro inviato al mercato di Sant’Ambrogio"
Posted on

Je suis Lo Sgargabonzi. Su quello che si può dire e non dire su Facebook

di Claudio Giunta

Internazionale online, marzo 2017

Lo Sgargabonzi è il nome di uno scrittore comico (per me, oggi, il più bravo di tutti) e della pagina Facebook nella quale lo Sgargabonzi pubblica i suoi status. Mentre altri comici fanno ridere coi loro sketch alla radio o in TV, lo Sgargabonzi fa ridere con gli status, è un virtuoso di questa nuova forma di scrittura. Facebook è dunque il suo principale strumento di lavoro, e gli serve anche ...Leggi tutto "Je suis Lo Sgargabonzi. Su quello che si può dire e non dire su Facebook"
Posted on

Poeti sopra la panca

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 19 febbraio 2017

Quando nel De vulgari eloquentia Dante dice che un per noi misterioso poeta mantovano di nome Gotto gli ha fatto conoscere a voce le sue canzoni, come dobbiamo interpretare, esattamente, quell’a voce (oretenus)? Lettura? Recitazione? Salmodia? Canto? E quando il poeta siciliano che nei manoscritti viene chiamato Re Giovanni invita ad uscire dalla «danza» coloro che non sono buoni amanti («tosto ...Leggi tutto "Poeti sopra la panca"
Posted on

Scrivere bene potrebbe non essere più così importante

di Claudio Giunta

Domenicale del Sole 24 ore, 12 febbraio 2017

Tra i colpevoli della notevole inabilità alla scrittura di buona parte degli studenti italiani ci sono anch’io. Ho appena messo 18 al compito scritto di uno studente della laurea magistrale in Lettere (quinto anno di università) che meritava invece di essere bocciato perché, a parte conoscere maluccio il programma, ha grosse difficoltà nello scrivere: mette male la punteggiatura, usa i verbi ...Leggi tutto "Scrivere bene potrebbe non essere più così importante"
Posted on

Una forbita lingua di pattumiera

di Claudio Giunta

IL magazine del Sole 24 ore, gennaio 2017

Se si chiede a qualcuno del mestiere di citare un articolo o un saggio sulla lingua italiana del Novecento che sia opera non di un linguista ma di uno scrittore, la risposta sarà, nove volte su dieci, o le Nuove questioni linguistiche di Pasolini o L’antilingua di Calvino. Il primo viene ancora letto e antologizzato nei libri scolastici, ma andrebbe invece dimenticato perché non è molto di più ...Leggi tutto "Una forbita lingua di pattumiera"
Posted on

No, non aveva capito tutto. Su Christopher Lasch

di Claudio Giunta

Il Foglio, 17 dicembre 2016

Christopher Lasch aveva capito tutto? Chi ha letto i suoi libri se lo sta domandando da qualche tempo, a mano a mano che in Occidente i partiti di sinistra hanno perso appeal sul loro elettorato tradizionale, e soprattutto dopo che un mese fa Donald Trump, «il demagogo che afferra le donne per la fica, che costruisce il muro, che nega il riscaldamento globale, che abolisce la sanità pubblica, che ...Leggi tutto "No, non aveva capito tutto. Su Christopher Lasch"