Posted on

Sì, ma cosa c’è dentro (7)? Un sonetto di Petrarca sull’amore in tarda età

di Claudio Giunta

Settimo estratto dal manuale-antologia
Cuori intelligenti. Mille anni di letteratura.

Petrarca fantastica di un casto amore per Laura, in tarda età. Ma Laura è morta. 

I sonetti 315, 316 e 317 del Canzoniere, scritti dopo la morte di Laura, hanno una particolarità interessante: sono tutte e tre poesie nelle quali Petrarca immagina come avrebbe potuto essere la vita insieme a Laura una volta che sia lei sia lui fossero invecchiati: una volta cioè che quello che si chiama un po’ retoricamente ‘il fuoco della passione’ si fosse spento. Ecco il primo testo ...Leggi tutto "Sì, ma cosa c’è dentro (7)? Un sonetto di Petrarca sull’amore in tarda età"
Posted on

Sì, ma cosa c’è dentro (6)? “Tutto scorre” di Vasilij Grossman

di Claudio Giunta

Sesto estratto dal manuale-antologia
Cuori intelligenti. Mille anni di letteratura.

Volevate piangere? Da Tutto scorre di Vasilij Grossman, 1905-1964 (che è uno di quei venti libri del Novecento da leggere per intero, eh!). Premessa (un po’ più lunga del solito), brano, commento).

Dopo la morte di Lenin (1924), il governo dell’Unione Sovietica finì saldamente nelle mani di Iosif Vissarionovič Džugašvili, detto Stalin (1878-1953). Gli anni Venti e Trenta furono, per Stalin, un lungo e sanguinoso conflitto con quelli che erano – o lui stimava fossero – gli oppositori interni: personalità del passato regime zarista, membri del Partito Comunista che dissentivano dalle ...Leggi tutto "Sì, ma cosa c’è dentro (6)? “Tutto scorre” di Vasilij Grossman"